[Nome_e_Cognome]:Bruno
[testo]:Fabrizio non e' morto ma continua a vivere in tutti noi con quello che ci ha lasciato....

[Nome_e_Cognome]:Franco Baldan
[testo]:Ho 51 anni, ed è da quando avevo 16 anni
che canto le canzoni di Fabrizio De Andrè.
Mi ricordo che ero al primo o secondo anno di Ginnasio
quando un mio compagno di scuola portò da un viaggio a
Londra il primo disco (Carlo Martello...), che allora in Italia
era "all'indice" per via della parola "puttane".
Me lo feci prestare, lo registrai e dopo un'ora lo sapevo a
memoria. Da allora le canzoni di Fabrizio mi hanno sempre
accompagnato, nei momenti tristi, allegri o spensierati della
mia vita.

[Nome_e_Cognome]:Daniela Grigetti
[testo]: avevo 4 anni quando sentiì a casa di mia cugina "la canzone di marinella" ne avevo 8 quando ho avuto la possibilità di andare ad un suo concerto, e a 12 anni comprai due suoi cd. LUI MERITA IL NOSTRO AMORE E IL CONTINUARE AD ASCOLTARE LE SUE POESIE.

[Nome_e_Cognome]:pierluigi pescara
[testo]: C'e un posto dove oltre Fabrizio cominciano ad esserci tanti grandi della nostra vita: Andrea Pazienza Augusto Daolio Rino Gaetano Stefano Tamburini John Belushi Beppe Viola Pier Paolo Pasolini Bonvi e tanti altri. Forse un giorno pensando a quelli che se ne sono andati e pensando a quelli che ci sono rimasti, la morte ci farà un po meno paura. ADDIO FABRIZIO E GRAZIE A TUTTI QUELLI COME TE

[Nome_e_Cognome]:Alberto Micchi
[testo]:Grazie Fabrizio. Così penso che ognuno di noi dovrebbe chiudere questo capitolo di vita, per aprirne uno fatto di ricordi e di parole che nessuno potrà mai cancellare. Hai dato, come tutti noi, grande importanza ai sogni, ma tu ci hai insegnato che non basta crederci. Li hai raccontati, hai mostrato come ognuno di noi, coi suoi difetti e le sue incertezze, in fondo non è nato che per sognare. E' così che ti ho conosciuto, ascoltando le tue canzoni proprio quando la mia vita entrava nell'età in cui qualcuno prova a dirti che "i sogni non esistono", o per lo meno sono molto distanti dal nostro mondo.  Ma le tue canzoni dicevano i contrario, e io ti ho ascoltato. Poco dopo si è avverato il sogno più grande della mia vita, uno di quelli capaci di annullare qualsiasi altra speranza, e capaci anche di farti dire "ora sono davvero contento". E tu lo sai, perchè notti e notti siamo stati insieme, io nel mio lettino e tu chissà dove, e parlare di ciò che mi era successo. Vederti dal vivo, qui a Torino, è stato come incontrare chi mi aveva parlato solo indirettamente, con le sue canzoni. Ho capito che tutto era vero, che tu eri vero e che le persone che vivevano nelle tue canzoni, in fondo in fondo, non eravamo che noi, travestiti ora da soldati, ora da prostitute  o da giudici. Così camminando sempre con le tue parole in testa, ho incominciato la mia vita, ed ora che non sei più qui fra noi i tuoi ricordi saranno per me una grande consolazione.
Granzie ancora, Fabrizio.

[Nome_e_Cognome]:giuseppe e viviana longo
[testo]:
Grazie!

[Nome_e_Cognome]:Vito Vita
[testo]:Ho 35 anni, ed ascolto Fabrizio De Andre' da quasi 25 anni...le prime canzoni sue che ascoltai furono "La citta' vecchia" e "Delitto di paese", in un 45 giri di mio cugino, ed il primo album suo che comprai fu "Rimini", era il 1978...vorrei dire che con lui se ne va non solo un grande poeta e musicista, ma un vero e proprio maestro di vita per me.
Mi ha insegnato che "dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior", a NON giudicare da buon borghese, ad avere rispetto per gli ultimi e sberleffi per il potere, a diffidare delle leggi degli uomini che condannano Geordie e gli assassini di paese, mi ha insegnato che "Non c'e' l'inferno nel mondo del buon Dio", e che, purtroppo, la morte verra' all'improvviso e non serve colpirla nel cuore perche' la morte mai non muore.
Ciao Fabrizio,

[Nome_e_Cognome]:Valentina Rimondi
[testo]:  sento di aver perso qualcosa di profondo mi sono accorta che , in noi 20mila presenti a rendergli l'ultimo omaggio, c'era vero amore, vero dolore...eravamo molti giovani presenti, e questa, forse, è una speranza per il futuro, una riconferma del fatto che Fabrizio non morirà mai......per quanto mi riguarda , è cambiato qualcosa...è rimasto terribilmente lontano il ricordo di un giorno di "tanti" anni fa in cui con i miei genitori cantavamo le sue canzoni sull'argine di Po . Quelle meravigliose!
poesie in musica  mi hanno accompagnato negli anni, anche quando sono stata presa in giro per questo mio " mito" così diverso da quelli dei miei coetanei - che, senza ascoltarlo, affermavano non sapesse far canzoni - .Meraviglioso Fabrizio...con quella voce così forte e profonda , ma dolce ad un tempo...ogni parola lasciata libera era pura poesia, puro suono, anche nel parlato...

[Nome_e_Cognome]:GIOVANNA GAZZANO
[testo]:è la prima volta che scrivo su qualcuno che ho perso all'improvviso, anche se non l'ho mai conosciuto.....

[Nome_e_Cognome]:Dario e Giovanna NOVOLI (Le)
[testo]:sarai sempre con noi

[Nome_e_Cognome]:Gregorio Roberti
[testo]:Grazie ...

[Nome_e_Cognome]:Fabio sorrentino
[testo]:  il riflesso presente della sua assenza.

[Nome_e_Cognome]:RAIMONDO  ALLETTO
[testo]:HO APPRESO CON IMMENSO DOLORE DELLA SCOMPARSA DI UN UOMO, DI UN AMICO ANCHE SE NON CONOSCIUTO FISICAMENTE, MA ATTREAVERSO LE SUE POESIE IN MUSICA CHE MI ACCOMPAGNANO E MI SVEGLIANO INTELLETTUALMENTE DA PIU' DI TRENT'ANNI. DA OGGI SAREMO TUTTI UN PO PIU' SOLI.

[Nome_e_Cognome]:Roberta De Francesco
[testo]: ...sono cresciuta ascoltando "Non al denaro..." e le canzoni di Fabrizio mi ricordano l'unica persona di cui mi sia mai innamorata. In questi giorni di tristezza l'unica cosa da fare è riascoltarlo e pensare alle sue tematiche.

[Nome_e_Cognome]:Claudia Cattarini
[testo]: Le canzoni di Fabrizio saranno le piu' belle favole che raccontero' ai miei figli.

[Nome_e_Cognome]:
[testo]: Con te se ne è andato un pezzo della mia giovinezza. Addio amico fragile.

[Nome_e_Cognome]:Sclaniza Umberto
[testo]:Caro Fabrizio ... lascia almeno che lastrichi con un'ultima tenerezza il tuo passo che si allontana.

[Nome_e_Cognome]:angelo anardu
[testo]:ciao Fabrizio.

[Nome_e_Cognome]:Rosario Firrincieli
[testo]:Grazie

[Nome_e_Cognome]:Nicola Gaggelli
[testo]:
DAI DIAMANTI NON NASCE NIENTE,
DAL LETAME NASCONO I FIOR


[Nome_e_Cognome]:Nicola Gaggelli
[testo]: Maurizio Quartero

Pensiero In Gennaio

Quando sono andato al funerale di Fabrizio (lo chiamo per nome perchè chi lo
ha seguito fin dall’ inizio lo ha sempre chiamato così) non avevo certo la
pretesa di entrare nella Basilica di Carignano.
Mi bastava essere li, presente, insieme agli altri per testimoniare il mio
affetto a chi aveva saputo dare
parole cosi chiare alle idee confuse della mia giovinezza, che nascondevano
sotto la voglia di trasgredire e scandalizzare, un grande amore e una grande
potenzialità come è stato e come sempre
sarà per i giovani di ogni generazione.
Volevo essere li per assistere ai funerali dei miei anni andati, di quelle
sere passate con amici mai piu
rivisti ad ascoltare dischi ormai rigati su giradischi che ora farebbero
rabbrividere chiunque; per dare
l’ addio alle illusioni, alle speranze, alle promesse che poi nella vita non
ho potuto o voluto mantenere.
Certamente per questo ho pianto e continuo a piangere come ho pianto per le
persone più care che mi
hanno lasciato.
Perchè dentro quella bara c’ erano I miei vent’ anni.
Ho preso la decisione di andare alla celebrazione al Carlo Felice non certo
per il contenuto ma per il
mio bisogno interno di essere presente ancora una volta per testimoniara
quanta importanza Fabrizio
ha avuto per me; e non mi sarebbe importato nulla di rimanere di nuovo fuori
in mezzo a molti altri,
meglio, voleva dire che eravamo in tanti a nutrire questo sentimento, magari
in modo diverso, ma in
tanti.
Così quando hanno comunicato che all’ interno non c’ era più posto e che
avremmo dovuto accontentarci del maxischermo non ho certo avuto rimpianti.
Ma quando mi sono trovato, tenuto a distanza da una cintura di Polizia e
Carabinieri, a far ala alle
autorità che continuavano a entrare mi sono sentito a disagio per lui. Forse
davanti a quello spettacolo
avrebbe ancora saputo regalarci una delle sue canzoni, così sferzanti con il
potere, così dolci con gli
altri.
Mia moglie ed io ce ne siamo andati.
Ho ancora vent’ anni.

[Nome_e_Cognome]:giovanna strivieri
[testo]:...grazie

[Nome_e_Cognome]:Antonello Di Muro
[testo]: Hai scritto canzoni che continuano dopo l'ascolto.
Che restano dentro e fanno pensare, sorridere, piangere.
Con parole vere, hai raccontato vite difficili:
assassini, ladri, puttane, princesas e spose bambine.
In molti, ti dobbamo l'amore per la vita,
la passione per la libertà e la scoperta
di un Cristo diverso da quello spiegato a dottrina.
Ciao Fabrizio,
Ti sia lieve la terra

[Nome_e_Cognome]:Paolo Solari Bozzi
[testo]: ...di andare indietro nel tempo, insieme al nostro adorato Fabrizio. Ho 41 anni, sono italiano, ex avvocato, ora mi occupo di finanza. Vivo a Zurigo da 9 anni e ascolto Fabrizio non appena possibile. Quando è morto Battisti ho detto a mia moglie "vedrai quando muore de Andrè, quella sì che sarà una perdita incolmabile" - e di lì a poco questa triste novella.

[Nome_e_Cognome]:Francesco Vergnano
[testo]:Grazie di cuore.
Ho 40 anni e dall'età di 13 seguo, imparo e continuo a crescere anche
grazie all'insegnamento di Fabrizio.
Ciao.

[Nome_e_Cognome]:elisabetta verri
[testo]: ...amo fabrizio e il suo lavoro da sempre

[Nome_e_Cognome]:Novaresi Paolo
[testo]:Abbiamo avuto a fortuna di averlo
ascoltato. Grazie Fabrizio.

[Nome_e_Cognome]:paolo napoli
[testo]:ora potrai cantare nei prati verdi della libertà con Brassens e con il tuo caro amico Luigi

[Nome_e_Cognome]:BETA
[testo]: E' DA UNA SETTIMANA CHE SE NE E' ANDATA UNA PARTE DI ME! SABATO HO INCONTRATO UNA PERSONA CHE COME ME STA SOFFRENDO MOLTO E MI HA AIUTATO. ERAVAMO AL CSA DI ANCONA E HO RICHIESTO UNA SUA CANZONE HO PIANTO TANTO! I MIEI AMICI DICONO CHE SONO ESAGERATA ... NON RIESCO ANCORA A DIRE ADDIO FABRIZIO!

[Nome_e_Cognome]:Angela Maria Pizzo
[testo]: Sono figlia di italiani,  nata a San Paolo. La musica italiana
(specialmente qulla dei cantautori) mi raconta il mondo
della mia famiglia, la nostalgia di cose e luoghi mai vissuti,
le voci di un posto lontano, dove qualcosa di mio ci deve
ancora essere.
Em portugues:      SAUDADES
Fabrizio de Andre soube ser unico, poeta irreverente,
registro de um mundo tão unico quanto ele.

[Nome_e_Cognome]:
[testo]: CHE DOLORE GRANDE!
ABBRACCIO DORI CRISTIANO E LUVI.

[Nome_e_Cognome]:Fabio Gatto
[testo]:  Sono in appassionato di De Andre' da una ventina di anni (ora ne ho 32), l'ho conosciuto come moltii, credo, leggendo una sua canzone "la guerra di piero "sull'antologia della scuola media, per poi scoprire che mia madre aveva qualche suo disco a casa. Niente...ora che è morto...come cominciava una delle sue canzoni..sento ancora un grande vuoto, è sato l'unico cantante italiano che abbia sempre seguito, non ha mai  fatto un disco brutto.

[Nome_e_Cognome]:Emilio Ferruggiara
[testo]:Ho pianto pochissime volte in 43 anni, per Fabrizio ogni volta che ne parlo o canticchio le sue poesie mi viene un nodo alla gola...................
un suo antico fans

[Nome_e_Cognome]:Salvatore Emilio Corea
[testo]:  Ciao Fabrizio, stai con me. Sempre.

>[Nome_e_Cognome]:Giuseppe Carraro
>[testo]: Avevo circa nove anni ed allora avevo un fratello di diciotto che
voleva imparare a suonare la chitarra.Le prime canzoni come Marinella e la Città Vecchia le ho sentite da lui. Ho
visto due suoi concerti nel '92 e nel '97, ed il primo che ho visto l'ho
anche registrato su una cassetta audio, incisa poi neanche tanto bene, che
poi con una grande faccia tosta mi sono fatto firmare da lui.E'un cimelio
del quale sono sempre stato fiero. La morte di De Andrè è stata vissuta da me e mia moglie Caterina come la
morte di un caro amico.


[Nome_e_Cognome]:Salvatore Frasca
[testo]: "Ma la tua eterna estate non potrà mai svanire,nè perdere il possesso delle tue bellezze nè la morte vantarsi d'averti nell'ombra sua poichè tu vivrai nel tempo in versi eterni finchè respireranno uomini e occhi vedranno altrettanto vivranno   queste rime e a te daranno vita."
w.shakepeare


[Nome_e_Cognome]:Carabbat
[testo]: Grazie!...So scrivere solo questo,non trovo le parole giuste ed ho solo paura di cadere nella pericolosa trappola della retorica,ma voglio ringraziare Fabrizio,che non ho   mai conosciuto,voglio ricordare Fabrizio,per la sua intelligenza,la sua irriverenza,la sua genialità,e per le sue poesie...ora però mi fermo,non voglio aggiungere altro,solo un inadeguato e stupido Grazie. GRAZIE FABRIZIO!!

[Nome_e_Cognome]:Michele e Cecilia Comastri
[testo]: La prima volta che abbiamo ascoltato De Andrè si perde nella notte dei tempi ( della nostra vita )!
Infatti nella nostra famiglia Fabrizio era un classico; mio padre lo ascoltava sin dal lontano 1958.
Sarà difficile scordarsi della sua voce. Il vuoto che ha lasciato è grande, chi ora può cantare permettendosi di non osservare le terribili mode stagionali? Quello che più ci piace è la sua capacità di cantare delle contraddizioni del mondo che ci circonda pescando nella feconda tradizione popolare italiana ricavandone ballate davvero piacevoli.

[Nome_e_Cognome]: Mariella Panu
[testo]: Tempiesi boriosi piangono ed esultano davanti al loro più grande concittadino. Mi accorgo solo adesso che incontrarlo con la sua campagnola al semaforo sarà solo un mio orgoglioso ricordo.

Indietro